CREDITI ECM: COMUNICATO IMPORTANTE!

La formazione continua è un obbligo del medico, sancito espressamente dal Codice di Deontologia all’art. 19 il quale prevede che “il medico, nel corso di tutta la sua vita professionale, persegue l’aggiornamento costante e la formazione continua per lo sviluppo delle conoscenze e delle competenze professionali tecniche e non tecniche, favorendone la diffusione ai discenti e collaboratori. Il medico assolve agli obblighi formativi. L’Ordine certifica agli iscritti ai propri Albi i crediti acquisiti nei percorsi formativi e ne valuta le eventuali inadempienze”.

Pertanto gli Ordini e le rispettive Federazioni nazionali hanno il compito di vigilare sull'assolvimento di tale obbligo da parte degli iscritti ed emanare i provvedimenti di competenza in caso di inadempienze.

Ricordiamo pertanto a tutti gli iscritti che la Commissione nazionale per la formazione continua ha stabilito che il professionista sanitario avrà tempo fino al 31 dicembre 2018 per mettersi in regola con i crediti ECM dello scorso triennio 2014-2016, nella misura massima del cinquanta per cento (50%) del proprio obbligo formativo, trasferendo i crediti raccolti SOLO nel corso del 2017.

QUINDI, COLORO CHE AL 31 DICEMBRE 2016 AVEVANO ACQUISITO ALMENO IL 50% DEI CREDITI ECM STABILITI DAL PROPRIO OBBLIGO FORMATIVO (CIOÈ LA METÀ DEI 150 CREDITI PREVISTI PER TUTTI, OPPURE LA METÀ DELL’OBBLIGO FORMATIVO DEL SINGOLO PROFESSIONISTA AL NETTO DELLA DIMINUZIONE SCATURITA DA EVENTUALI ESONERI ED ESENZIONI), HANNO ORA LA POSSIBILITÀ DI ACQUISIRE IL RIMANENTE 50% (COME TETTO MASSIMO) DEL FABBISOGNO FORMATIVO 2014-2015-2016 ENTRO LA DATA DEL 31 DICEMBRE 2018.

Questo può essere fatto in completa autonomia, entrando nella propria pagina sul portale del consorzio Co.Ge.A.P.S. ed effettuando l’operazione dal link SPOSTAMENTO CREDITI che consente di selezionare gli eventi per i quali lo si sta effettuando.

È importante evidenziare che i crediti acquisiti nel 2017, quale recupero del debito formativo del triennio 2014-2016, non saranno computati ai fini del soddisfacimento dell’obbligo formativo relativo al triennio 2017-2019.

Maturare i crediti ECM mancanti permette ad ogni professionista di ottenere la certificazione di soddisfazione del debito formativo per il triennio 2014-2016.    

La certificazione è rilasciata su richiesta del professionista al proprio Ordine.

L’Ordine sta provvedendo ad effettuare i dovuti accertamenti al fine di verificare le posizioni di tutti i colleghi.

Segreteria OMCeO Ve
Categoria News: 
Notizie medici
Pagina visitata 488 volte