Salute globale e migrazioni: un master tra Roma e Bologna

C'è tempo fino al 20 dicembre 2018 per iscriversi alla settima edizione del primo Master Salute globale e migrazioni, realizzato in Italia sul tema degli aspetti medici e sociosanitari dell'assistenza agli immigrati, ai richiedenti asilo, ai rifugiati e a coloro che soffrono di traumi sociali. Il corso, organizzato tra Roma e Bologna da febbraio a settembre dalla Società Italiana di Medicina delle Migrazioni (SIMM), vuole dare strumenti pratici a partire dall'incontro con testimoni e dal confronto e scambio tra diverse realtà.

Il Master è rivolto a medici, infermieri e altre professioni sanitarie, ha durata annuale ed è diviso in 4 moduli, ciascuno di una settimana intensiva che comportano complessivamente 150 ore di frequenza con lezioni frontali, didattica interattiva e visite guidate in strutture impegnate sui temi. Ai corsisti verranno fornite pubblicazioni, articoli e indicazioni bibliografiche che serviranno anche per la produzione di un elaborato finale originale, necessario per l’acquisizione del titolo.

La salute degli immigrati: tutele e aree critiche; i principi della Salute Globale, determinanti sociali e disuguaglianze con un focus sulla salute dei rom, sinti e caminanti; politica, antropologia e scienze umane per la salute con un focus su etica e solidarietà e la salute dei richiedenti asilo e rifugiati, tutele e aree critiche, con un focus sulle ferite invisibili i temi che saranno affrontati durante le lezioni. Il Master, che partirà con un minimo di 35 e un massimo di 50 partecipanti, si propone di fornire strumenti conoscitivi e metodologici, competenza relazionale e tecnico-scientifica agli operatori che nel campo della salute e della promozione sociosanitaria sono interessati e/o impegnati nel settore delle migrazioni.

In allegato l'opuscolo icon tutte le info e il modulo per l'iscrizione

Allegati: 
Segreteria OMCeO Ve
Categoria News: 
Notizie medici
Pagina visitata 105 volte