Sette nuove patologie croniche e invalidanti. Nuove correlazioni con i farmaci

Si comunica che con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (D.P.C.M) 12 gennaio 2017 ad oggetto Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all’art. 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 sono stati approvati i nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (LEA), il complesso delle prestazioni che il SSN eroga attraverso le strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche o private accreditate con risorse finanziarie pubbliche o compartecipazione alla spesa da parte dell'assistito.

Una delle novità riguarda la modifica dell’elenco delle patologie croniche e invalidanti e delle malattie rare nonché dei relativi codici di esenzione e più precisamente:

  • sono state introdotte sette nuove patologie croniche e invalidanti, con i seguenti nuovi codici di esenzione:
    - 057 - broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) negli stadi clinici “moderata”, “grave” e “molto grave”;
    - 058 - donatori di organo;
    - 060 - osteomielite cronica;
    - 061 - patologie renali croniche (con valori di creatinina clearance stabilmente inferiori a 85 ml/m);
    - 062 - rene policistico autosomico dominante;
    - 063 - endometriosi “moderata” e “grave” (III e IV stadio ASRM);
    - 064 - sindrome da talidomide (nelle forme: amelia, emimelia, focomelia, micromelia)
  • sono state classificate tra le malattie croniche e invalidanti le seguenti patologie già esenti come malattie rare, con i seguenti nuovi codici di esenzione:
    - 059 - malattia celiaca;
    - 065 - sindrome di Down;
    - 066 - sindrome di Klinefelter;
    - 067 - connettiviti indifferenziate
  • sono state classificate tra le malattie rare le seguenti patologie già esenti come malattie croniche e invalidanti:
    - miastenia grave - già codice di esenzione 034 quale malattia cronico e invalidante, ai sensi del D.M. n. 329/99;
    - sclerosi sistemica (progressiva) - già codice di esenzione 047 quale malattia cronico e invalidante, ai sensi del D.M. n. 329/99
  • è stato esteso anche ai trapiantati di intestino il codice di esenzione “052 - soggetti sottoposti a trapianto”.

Dal momento che, il D.P.C.M. sopra riportato prevede che le disposizioni in materia di malattie rare entrino in vigore dal 180° giorno dalla data di entrata in vigore del presente decreto, si precisa che:

  • i pazienti affetti da miastenia grave e da sclerosi sistemica progressiva continueranno ad utilizzare l’attestato di esenzione per patologia cronica e invalidante in loro possesso per 180 giorni dalla data di entrata in vigore del D.P.C.M. in oggetto e comunque fino a nuovi provvedimenti in merito e, sino a tale data, saranno concedibili in esenzione i farmaci sino ad oggi correlati;
  • i pazienti affetti da malattia celiaca, sindrome di Down, sindrome di Klinefelter e connettiviti indifferenziate continueranno ad utilizzare l’attestato di esenzione per malattia rara in loro possesso per 180 giorni dalla data di entrata in vigore del D.P.C.M. in oggetto e comunque fino a nuovi provvedimenti in merito e, sino a tale data, rimarranno valide le disposizioni attualmente vigenti in materia di malattie rare.

Si trasmette in allegato l’elenco aggiornato dei farmaci correlati al codice di esenzione per patologia cronica e invalidante, approvato con Decreto del Direttore Generale Area Sanità e Sociale n. 82 del 05.07.2017.
Nell’elenco, che entrerà in vigore dal 1 agosto p.v, sono elencati i farmaci correlati oltre che alle patologie croniche e invalidanti già previste dal D.M. n. 329/1999 oggi riconosciute dal nuovo D.P.C.M. 12 gennaio 2017, anche quelli correlati alle sette patologie croniche e invalidanti di nuova introduzione con il D.P.C.M. 12 gennaio 2017, nonché quelli correlati all’estensione dell’esenzione 052 ai pazienti sottoposti a trapianto di intestino.
Si precisa che l’individuazione dei farmaci correlati ai codici di esenzione transitati dall’elenco delle malattie rare a quello delle malattie cronico e invalidanti (059 - malattia celiaca; 065 - sindrome di Down; 066 - sindrome di Klinefelter; 067 - connettiviti indifferenziate) sarà oggetto di successivo provvedimento.
Infine, si ricorda che la prescrizione dei farmaci inseriti nell’elenco deve avvenire nel rispetto delle indicazioni terapeutiche registrate e delle eventuali limitazioni imposte dalle Note AIFA.

Giovanna Scroccaro, Direttore Unità Organizzativa Farmaceutico – Protesica –Dispositivi medici, Regione Veneto

Clicca qui per scaricare tutti i documenti relativi ai Nuovi LEA dal sito del Ministero della Salute

Segreteria OMCeO Ve
Categoria News: 
Notizie medici
Pagina visitata 690 volte