Venezia in Salute 2018 festeggia il Servizio Sanitario Nazionale

L’ottava edizione di VIS, Venezia in Salute, si terrà il 22 e il 23 settembre tra Venezia e Mestre e avrà come tema il quarantennale del Servizio Sanitario Nazionale. Confermata la formula che prevede una prima giornata congressuale con un tema di interesse generale e una seconda giornata di incontri all’aperto fra associazioni, enti, istituzioni e gente comune.

Nel 2017 il video promozionale della manifestazione univa la città d’acqua a quella di terra ed aveva come protagonisti l’Assessore alla Coesione sociale del Comune di Venezia Simone Venturini e il duo artistico Cafè Sconcerto.
Quest’anno VIS inizierà in centro storico nella giornata del 22 settembre con un congresso organizzato presso la Sala degli Angeli dell’Ospedale Civile Santi Giovanni e Paolo, in collaborazione con la Scuola Grande di San Marco dell’AULSS 3 Serenissima.
Le istituzioni e i relatori presenti all’edizione 2018 elevano il livello di VIS ad evento nazionale. Il congresso di settembre di VIS segue un altro importante evento che si è svolto il 6 giugno a Mestre – Zelarino (di cui diamo conto in questo Notiziario a pag. 14), che ha visto il confronto diretto delle maggiori componenti della sanità veneta a livello pubblico e privato.
Un incontro partecipato che ha dimostrato l’attualità del tema e la necessità della discussione dei suoi elementi fondamentali declinato a livello della Regione Veneto. Il SSN nonostante un finanziamento tra gli ultimi posti a livello europeo vive grazie al lavoro delle migliaia di addetti a tutti i livelli ed è la risorsa principale per milioni di cittadini che accedono alle cure indipendentemente dalle loro possibilità economiche. È un sistema classificato ai primi posti nel mondo come qualità globale.

Il convegno intende analizzare l’evoluzione del Servizio Sanitario Nazionale dalla sua nascita ai nostri giorni, giungendo ad ipotizzare nella discussione della tavola rotonda quali possibili trasformazioni ci aspettino nel prossimo futuro. Partendo dalle condizioni sociali e politiche dell’epoca che hanno portato alla sua fondazione si passerà allevoluzione del ruolo medico, delle nuove tecnologie, dell’etica della professione, dei problemi del finanziamento del nostro sistema in paragone agli altri sistemi sanitari mondiali. Sarà considerata l’evoluzione del programma previdenziale per il futuro in sicurezza dei professionisti dedicati alla tutela della salute. Si tratterà poi anche la questione della trasformazione al femminile della professione medica che renderà necessario l’assoluto rispetto di ritmi di lavoro compatibili con il ruolo della donna nella società anche a livello extra lavorativo. Sarà analizzata poi l’evoluzione tecnica e organizzativa della Odontoiatria, una branca in cui scienza ed imprenditoria si fondono, una disciplina che origina da un’attività del singolo professionista che evolve verso aggregazioni e società miste.
Tra i temi affrontati ci saranno naturalmente il rapporto fra pubblico e privato e la ristrutturazione della rete ospedaliera italiana con un confronto fra esperti del settore, rappresentanza di cittadini e sindacati medici della varia aree, territorio, ambulatorio specialistico e ospedaliero. Una panoramica che origini dalla consapevolezza del passato come strumento per affrontare le sfide future.

Domenica 23 settembre, sarà, invece, evento in mezzo al tessuto sociale della città a Mestre, tra via Palazzo e l’area di Piazzetta Pellicani-Piazza Ferretto, con la partecipazione di circa 40 fra enti, associazioni e istituzioni ospitate nei tradizionali gazebo, simbolo della domenica di VIS. Dal palco saranno proposte le esperienze più significative delle realtà sanitarie della Provincia di Venezia e delle nostre AULSS 3 Serenissima e 4 Veneto Orientale attraverso la dimostrazione delle buone pratiche in sanità e il racconto e la promozione delle iniziative più significative per il cittadino.
Nel pomeriggio le più importanti associazioni di Nordic e Fit Walking di vari territori della Provincia di Venezia racconteranno alla popolazione la validità e la varietà di offerta della realtà sportiva praticabile non solo su pista o in strada, ma anche in parchi e spiagge. Un messaggio di salute che stimoli al movimento fisico al fine di vivere meglio e più a lungo, lontani da malattie evitabili e relativi farmaci. Avrà luogo una camminata sportiva dimostrativa aperta a tutti lungo il centro pedonale di Mestre.
Infine, verso sera, l’Ordine e la Fondazione Ars Medica, che da sempre a tutti i livelli agiscono per la sanità e la tutela dei cittadini e degli operatori, in occasione del quarantesimo compleanno del Sevizio Sanitario Nazionale offriranno agli operatori sanitari e alla cittadinanza tutta un grande concerto della Magical Mistery Orchestra che con le musiche dei Beatles allieterà e concluderà l’edizione 2018 di Venezia in Salute.

Giovanni Leoni, presidente OMCeO Provincia di Venezia
Gabriele Gasparini, vicepresidente Fondazione Ars Medica

Questo articolo è stato scritto per il secondo numero del Notiziario OMCeO in fase di stampa e invio agli iscritti

 
Segreteria OMCeO Ve
Categoria News: 
Notizie medici
Pagina visitata 697 volte