Sportello Unico Legge Regionale 22/2002 - Controllo iter procedimentale - Comune di Venezia

NOTIZIA DEL 31.10.2018

Sportello Unico per le Attività Produttive telematico www.impresainungiorno.gov.it – notifica comunicazione estensione ad altri adempimenti con decorrenza prevista dal mese di novembre 2018.

L’Ufficio SUAP 313 Venezia, del Servizio di Staff Coordinamento SUAP e Gestione procedure automatizzate, resta a disposizione per chiarimenti e supporto con i consueti canali ed orari:
• richiesta di contatto on line link http://www.comune.venezia.it/node/1112/
• posta elettronica suap@comune.venezia.it
• telefono 0412749300 attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30 (in altri orari è attiva la segreteria telefonica).

 

NOTIZIA DEL 19.11.2015:

Anche grazie al lavoro svolto dal Presidente Cao - dott. Giuliano Nicolin -, comunichiamo quanto ricevuto dal Comune di Venezia in materia di autorizzazioni ex Legge 22/2002: attivazione Sportello Unico Legge Regionale 22/2002 - Controllo iter procedimentale.

"Si informa che è attivo il servizio all'utenza “Controllo iter procedimentale” delle pratiche di L.R. 22/2002.
Il servizio offre al cittadino destinatario del procedimento la possibilità di interagire direttamente con gli uffici per affrontare eventuali complessità, per conoscere le procedure da seguire, per chiedere eventuali consigli preventivi, al fine di completare con successo l’iter amministrativo.

Il servizio è attivo nelle giornate di Lunedì dalle 9.00 alle 12.30 - Mercoledì dalle 14.30 alle 17.00 Sede: Mestre, Viale Ancona 59 P.T. Stanza n. 6
Per informazioni e/o prenotazione di un appuntamento è possibile contattare gli uffici nei modi seguenti:
via e-mail autorizzazioni.lr22.02@comune.venezia.it
via telefono n° di telefono 041 274 9163-9191-9197-9837-9122
sito web: www.comune.venezia/edilizia link Settore Affari Giuridici e Generali, Contenzioso, Controllo del Territorio e Autorizzazioni all'Esercizio Sociosanitario e Sanitario L.R. 22/2002
Il Direttore dott. Maurizio Dorigo"

 

Notizia del 10.11.2014: Un rapido aggiornamento sugli esiti del tavolo tecnico cui ho partecipato il 3 novembre.

A seguito di una serie di incontri con gli interlocutori tecnici del Comune, i delegati dell'ex Sindaco di Venezia per le questioni sanitarie e con il delegato della Regione Veneto, ci è stato chiesto  di svolgere le nostre osservazioni sul “Regolamento per l’esercizio di strutture sanitarie e sociali del Comune di Venezia” (ai sensi della Legge Regione Veneto n. 22 del 16 agosto 2002).

In tale contesto abbiamo così ottenuto la possibilità di esaminare il contenuto di questo documento e di svolgere tutte le osservazioni e modifiche che riterremo più appropriate al fine di arrivare ad una piena condivisione di quanto previsto.

Credo che questo sia un risultato molto significativo ed efficace, ottenuto con un lungo lavoro di discussione e condivisione che ha consentito di ricostruire con il Comune un proficuo e sano dialogo, che era oramai completamente inesistente.

Penso che il compito della CAO sia questo: promuovere direttamente per le vie istituzionali gli interessi della nostra categoria.

Sarà mia cura tenervi costantemente aggiornati sugli sviluppi di questo lavoro.

Il Presidente CAO - Dott. Giuliano Nicolin

Notizia del 27.10.2014

Cari Colleghi,

è con vera soddisfazione che vi comunico di essere stato invitato ad una riunione con il Commissario Straordinario del Comune di Venezia dr. Vittorio Zappalorto, unitamente al dr. Maurizio Dorigo Direttore della Direzione Edilizia Privata, convocata per il giorno 3 novembre che avrà il seguente Ordine del Giorno:

  • presentazione del nuovo regolamento edilizio del Comune di Venezia e del Regolamento per le attività sanitarie ed educative ai sensi della L.R. n. 22/2002;
  • avvio della concertazione e consegna dei testi regolamentari;
  • calendarizzazione delle attività successive - osservazioni e discussione delle richieste di modifiche;
  • varie ed eventuali.

Questo è certamente il risultato di un lungo lavoro di concertazione aperto con il Comune di Venezia nel corso di questo triennio, anche a seguito del confronto avuto nel merito con la Regione Veneto.

Il fatto che il Presidente della Commissione Albo Odontoiatri venga invitato ai lavori di questo tavolo è molto importante, perché apre la possibilità di un dialogo con il Comune su di un argomento sul quale si era giunti ad una fortissima contrapposizione, controproducente per tutti.

Sarà mia cura tenervi aggiornati nell’ambito di una discussione che spero possa portare alla razionalizzazione di una norma tutt’ora complessa ed onerosa per la nostra professione.

Rimango inoltre convinto che la massima condivisone di questo percorso possa aiutare tutti noi a comprendere l’importanza che un dialogo costruttivo e attento con le istituzioni tutte, ai vari livelli, sia il compito più importante e significativo per il nostro Ordine.

Il Presidente CAO

Dott. Giuliano Nicolin

Segreteria OMCeO Ve
Notizie
Pagina visitata 2663 volte