"Con cura", un diario per non cadere in errore

Scheda

Con cura
di Atul Gawande
Ed. Einaudi 2008
pagg. 246
€ 18,50

Il sito dell'autore

Per saperne di più

Photo Credit: Aubrey Calo

Atul Gawande, medico chirurgo di origini indiane, professore associato all’università di Harvard, esercita la professione al Brigham and Women’s Hospital di Boston. È autore di libri di successo. In questo suo volume, intitolato Con Cura, attraverso il racconto della sua esperienza diretta condotta in casi e circostanze molto diverse tra loro, individua alcuni requisiti in assenza dei quali un medico, per quanto teoricamente competente, può rischiare di commettere gravi errori.

Per l'autore la professione medica deve basarsi su tre semplici concetti: scrupolosità, fare la cosa giusta, ingegnosità. Il libro, allora, è diviso in tre parti, ognuna dedicata a uno di questi requisiti.

Sul primo requisito “la scrupolosità” Gawande racconta tre storie: la prima sullo sforzo di garantire che medici e infermieri semplicemente si lavino le mani; la seconda sullo sforzo di eliminare la poliomelite nel mondo; l'ultima sulla cura dei soldati in Afghanistan e in Iraq. La seconda sfida è “fare la cosa giusta”. Per spiegarlo il medico racconta le storie di quattro colleghi e un'infermiera che sono andati contro il codice etico partecipando all'esecuzione di prigionieri. Si interroga su come sia possibile capire quando bisogna continuare a lottare per un malato e quando bisogna smettere. E poi: quanto devono essere pagati i medici? Quanto si deve ai pazienti in caso di errori?

A volte essere scrupolosi e sapere qual è la cosa giusta da fare può non bastare. Ci sono situazioni in cui ci si può trovare ad operare in carenza di mezzi e risorse, e così l’unico modo per non arrendersi è sviluppare una certa dose di “ingegnosità”. Nell’ultima parte del libro, allora, si mette in risalto proprio il lato intelligente del medico. Si legge, per esempio, di un medico indiano che in un ospedale di Nagpur salva la vita a un bambino operandolo al cervello nonostante la carenza di strumenti, arrivando addirittura ad utilizzare un comune tubo di gomma per il drenaggio dei fluidi.

Con cura è un libro scritto da un medico per i medici. O meglio per coloro, che intendono dedicare il resto della loro vita a prendersi cura degli altri.

 

 

Pagina visitata 1042 volte