Snami: certificati on line, burocrazia caotica e improvvisata

Snami: certificati on line, burocrazia caotica e improvvisata

Continuano a far discutere le dichiarazioni del giurista Andrea Lisi in merito alla «mancanza di valore legale» dei certificati medici on line. E se da una parte la Sit, Società italiana di telemedicina e sanità elettronica ribadisce la sua fiducia nella procedura che «può senz'altro rappresentare una prima tessera per l'affermazione definitiva e capillare, su tutto il territorio nazionale, di una sanità elettronica armonica e sostenibile, a misura di medico e cittadino», dall'altra lo Snami torna a ribadire le sue perplessità. «Il nostro prossimo impegno sindacale» dice il presidente Angelo Testa (foto) «è quello di approfondire a 360 gradi i motivi inspiegabili della fretta del porre in essere un sistema che denunciavamo fallace e che tale si sta dimostrando». Testa ribadisce poi la filosofia sindacale Snami per cui nuove incombenze per i medici, come i certificati on line, devono essere semplici, concordate e soprattutto monetizzate. Non come in questo caso con «una burocrazia aggiuntiva, caotica e figlia dell'improvvisazione».


da  DoctorNews del 3 dicembre 2010
Categoria News: 
Dalla Rete
Pagina visitata 816 volte