Sulla rivalutazione dell' indennità di esclusività : stop della Corte dei conti al contratto dei medici

Saiute :  Sulla rivalutazione dell' indennità di esclusività : stop della Corte dei conti al contratto dei medici.

La Corte dei conti rinvia al mittente la rivalutazione dell indennità di esclusività per ii 139 mila dirigenti medici e non del Servizio sanitario nazionale introdotta con il nuovo contratto di categoria licenziato il 1 aprile dal Consiglio dei ministri La novità che era stata già contestata dall' Economia e poi superata dopo le risposte dell Aran se mantenuta nel monte salari rischia secondo la magistratura contabile di <determinare maggiori one
ri» sia sul contratto sotto esame sia «nell ambito delle future tornate contrattuali»

Un giudizio articolato quello emesso ieri dalle sezioni riunite della Corte in sede di controllo sui contratti pubblici Un verdetto che certifica positivamente i contratti ma non l' esclusività rivalutata e fatta parte del monte salari

Col risultato che adesso le parti si dovranno incontrare nuovamente forse già in settimana per la sigla finale ma limando l' intesa per rispondere alle osservazioni della Corte

Per la rivalutazione dell indennità di esclusiva 26 euro mensili lordi a testa il contratto prevede due interventi la rivalutazione dell importo economico con le risorse per il biennio 2008 2009 la disapplicazione della parte del vecchio contratto in cui si specificava che l' indennità di esclusiva rappresenta «un elemento distinto della re
tribuzione non calcolato ai fini della determinazione del monte salari cui fanno riferimenti gli incrementi contrattuali»

Considerazione questa ripresa anche nella dichiarazione congiunta tra le parti.

E che invece la Corte dei conti considera «suscettibile» di fare crescere ii costi sia del nuovo che dei prossimi contratti Per quanto riguarda in particolare ii contratti futuri rilevano i magistrati contabii la «nuova ualificazione» dell indennità di esclusiva «non sembra sia del tutto priva di effetti ma appare finalizzata aa precostitufre le con
dizioni» per inserire l' indennità nelle «componenti stipendiali della retribuzione»

La stessa preoccupazione si segnala «fatta propria dallo stesso ministero dell Economia» E per questo
«in mancanza di clausole di salvaguardia o esplicite precisazioni» le nuove disposizioni sull' indennità di esclusiva «non possono essere certificate positivamente» determinerebbero «una dinamica retributiva
particolare per una singola categoria di personale in contrasto col quadro programmatico generale e
con ll obiettivo specifico di stabilizzare la spesa sanitaria rispetto al Pil»

E la modifica a questo punto dovrà riguardare la cancellazione della «dichiarazione congiunta» :  l' esclusività non deve far parte del monte salari.

da Il Sole 24 ore  del 4 maggio 2010
Categoria News: 
Dalla Rete
Pagina visitata 3099 volte