1° Simposio Nazionale: "Le decisioni di fine vita: quale il ruolo della desistenza terapeutica"

Quando un medico si interroga sul significato della desistenza terapeutica normalmente ha qualche difficoltà a riconoscerne subito l'importanza e la sussistenza nella propria vita professionale, in quanto le problematiche di fine vita non vengono affrontate da un punto di vista etico o meglio bioetico durante il corso universitario di Medicina e Chirurgia ma sono lasciate alla coscienza del singolo professionista. 
E’ risultata chiara fin dall'inizio del percorso organizzativo del Simposio la necessità che nel progetto venissero coinvolti anche esperti che non facessero strettamente parte dell'ambito sanitario: le problematiche di fine vita e nello specifico la desistenza terapeutica devono essere affrontate in un ambito non solo multidisciplinare medico ma anche interreligioso, filosofico, psicologico, giuridico ed etico.
I relatori hanno quindi il difficile compito di aprire un dibattito sul tema della desistenza terapeutica cercando innanzitutto di individuare i suoi confini all'interno delle decisioni di fine vita, per poi passare a descrivere in quali specifici ambiti può essere applicata.

Allegati: 
AllegatoDimensione
PDF icon PROGRAMMA SIMPOSIO 24 MAGGIO 2.pdf205.08 KB
Categoria News: 
Eventi e Congressi
Pagina visitata 3254 volte