Provvedimento Garante della Privacy del 07.09.2007

Con provvedimento del 14 giugno 2007, il Garante per la protezione dei dati personali, si è pronunciato sui limiti da imporre ai comuni nelle richieste, avanzate nei confronti dei medici che per ragioni di servizio abbiano avuto accesso a zone ztl, delle generalità o altre informazioni che identifichino le persone visitate a domicilio.
Il Garante, nello specifico, ha vietato ai medici di presentare documenti contenenti dati personali dei pazienti per la contestazione delle multe. Ed ha imposto ai comuni il divieto di effettuare indagini sui dati anagrafici del paziente e luogo e ora della visita, essendo incompatibili con le norme sulla protezione della privacy.

Allegati: 
AllegatoDimensione
Microsoft Office document icon ZTL sentenza integrale.doc35.53 KB
Categoria News: 
Giurisprudenza
Pagina visitata 1875 volte