Sentenza Corte di Cassazione n. 11000 del 14.05.2007

La Corte conferma la sentenza di condanna al risarcimento dei danni nei confronti di un medico di base che, pur essendosi spostato ad esercitare in un diverso Comune, aveva mantenuto i pazienti nel Comune di partenza, in tal modo impedendo che essi andassero a confluire nell’elenco assistiti del medico di base di nuova nomina, per aver sottratto clientela assistita dal Servizio sanitario nazionale senza averne diritto.
Allegati: 
AllegatoDimensione
PDF icon SENTENZA CASSAZIONE n. 11000.pdf225.91 KB
Categoria News: 
Giurisprudenza
Pagina visitata 2158 volte