Allarme medici di famiglia a Venezia: Scassola su La Nuova Venezia

In 5 anni la metà dei medici di famiglia veneziani andrà in pensione «e il sistema così rischia di non reggere». A lanciare l'allarme, oggi, mercoledì 29 luglio, dalle colonne del quotidiano La Nuova Venezia, è il vicepresidente dell'OMCeO lagunare Maurizio Scassola. «L'invito forte che facciamo alla Regione - spiega al giornalista Simone Bianchi - è che la medicina territoriale sia ben organizzata. La tendenza al prepensionamento può esserci... Ma la medicina generale si sta evolvendo: il medico rimarrà sempre e amplierà la relazione con il paziente anche attraverso altri canali».

In allegato il pdf dell'articolo

Allegati: 
Segreteria OMCeO Ve
Categoria News: 
Dalla Rete
Pagina visitata 199 volte