Coronavirus: la controffensiva della FIMMG Veneto

Autotassazione per comprare i presidi di sicurezza, limitazioni all'accesso degli ambulatori e stop all'attività di assistenza programmata - fatte salve le acuzie e quella ai malati terminali - e denunce in Procura contro le aziende che pretendono certificati anti coronavirus per riammettere i dipendenti al lavoro. Queste le mosse con cui la FIMMG Veneto ha deciso di affrontare le criticità dei medici di famiglia legate all'emergenza sanitaria. Già lunedì dovrebbero arrivare mascherine per 300mila euro. Il segretario del Veneto Domenico Crisarà: «Come le reclute mandate a sacrificarsi per salvare i veterani». Il vicesegretario veneziano Maurizio Scassola: «La situazione potrebbe peggiorare, le aziende sanitarie ci supportino». Oggi, giovedì 12 marzo 2020, su Il Gazzettino di Venezia.

In allegato il pdf dell'articolo

Allegati: 
AllegatoDimensione
PDF icon MascherineScassola_Gazzettino12.03.2020.pdf191.46 KB
Segreteria OMCeO Ve
Categoria News: 
Dalla Rete
Pagina visitata 444 volte