Il progetto P.E.S.C.O. su Quotidiano Sanità con Marco Ballico

L'innovativo progetto P.E.S.C.O. - Per Essere Sempre Con Orgoglio, organizzato dall'OMCeO Venezia e dalla Fondazione Ars Medica e scattato il 20 maggio scorso, approda sulle pagine della rivista on line di settore "Quotidiano Sanità". Marco Ballico, ideatore e coordinatore dell'iniziativa, ne spiega le modalità e gli obiettivi. L'articolo può essere letto anche a questo link diretto: http://www.quotidianosanita.it/lettere-al-direttore/articolo.php?articolo_id=86000

 
Gentile Direttore,
dieci parole, dieci incontri, dieci momenti di riflessione per sostenere, sotto il profilo formativo, Medici e Odontoiatri alle prese con le difficoltà determinate dalla pandemia legata al Covid-19. L'innovativo Corso di Formazione avanzata, intitolato P.E.S.C.O. “Per Essere Sempre Con Orgoglio”, è un progetto di ascolto e di confronto nella e sulla professione e ha l’obiettivo di affrontare e combattere la preoccupante e crescente solitudine che i camici bianchi stanno vivendo in questi mesi.
L'iniziativa punta a fornire strumenti di lettura delle proprie e delle altrui difficoltà professionali nella gestione emotiva sia nel periodo di Lockdown sia nella preparazione delle Fasi successive.
 
Questa iniziativa parte da lontano: da molto tempo,infatti, all'interno dell'Ordine dei Medici di Venezia, e in particolare della Fondazione Ars Medica prendono vita molte iniziative volte a tener viva l'attività culturale verso gli iscritti. In questa occasione l'attività promuove una riflessione che si occupa di far pensare una Professione oggi forse troppo connotata dalla Tecnica e meno dalla Parola.
 

 
In questo tempo in cui l'isolamento forzato rischia di aumentare in modo preoccupante la solitudine dei medici si sta costruendo uno spazio (virtuale, per ora) in cui i medici possano riunirsi e ritrovarsi: in cui vi sia la possibilità di un confronto e di una condivisione di vissuti faticosi. Si stimolerà la riflessione sulla Professione che probabilmente dovrà ripensarsi alla luce, o all'ombra, del drammatico e brusco cambiamento delle abitudini della nostra vita e si considereranno quanto cambieranno i nostri comportamenti e le Relazioni con i Pazienti.
 
Dovremo probabilmente adeguare le nostre abitudini, non solo professionali, senza tralasciare le ipotesi e le fantasie di come questi cambiamenti influiranno sulle Relazioni Lavorative e sulla Organizzazione del Lavoro in ambito Sanitario. Abbiamo ritenuto, quindi, necessaria una riflessione su quale scenario attenderà il medico del futuro e il suo necessario adeguamento culturale a fronte di un confronto, oggi intergenerazionale, ma proiettato verso un ricambio generazionale. Si aiuterà a riconsiderare la Vocazione Medica attraverso una nuova consapevolezza e si accoglieranno gli aspetti dolorosi che stanno emergendo in questa vita dal tempo sospeso.
 
Tutto questo attraverso Dieci incontri in Gruppo su dieci Parole che daranno il titolo alle serate: Distanza, Paura, Dolore, Tempo, Incertezza, Identità, Passione, Responsabilità, Incontro, Domani.
Come si può notare vi è un senso “cromatico” che vira da aspetti più riflessivi a considerazioni maggiormente progettuali. Il percorso si snoderà nell’arco di 10 settimane con appuntamenti fissi via streaming di 90 minuti a cadenza settimanale, siamo partiti il 20 Maggio.
Le tematiche del gruppo saranno proposte e poi condivise e saranno frutto di autopoiesi. L'esposizione personale sarà lasciata alla libertà dei partecipanti, ancorché supervisionata dal conduttore, considerando la natura Formativa e di condivisione e non psicoterapica.
Dopo 2 mesi dalla conclusione degli incontri, ogni Gruppo verrà riconvocato per una rivalutazione dei pensieri maturati sulle Parole che si sono sedimentate nelle coscienze attraverso delle riflessioni "scritte"ed elaborate da ciascuno.

Marco Ballico, Docente IUSVE, Responsabile del Progetto P.E.S.C.O., Fondazione Ars Medica, OMCeO Venezia

Segreteria OMCeO Ve
Categoria News: 
Dalla Rete
Pagina visitata 643 volte