Meolo piange la scomparsa della sua pediatra, la dottoressa Maria Carla Ricci

«Per quasi 40 anni ha curato i bambini di Meolo, di generazione in generazione, con pazienza e amore». Non ci sono parole migliori, di quelle scelte oggi dal Gazzettino di Venezia nel renderle omaggio, per definire la dottoressa Maria Carla Ricci, la pediatra mancata all'affetto dei proprio cari e dei propri pazienti ieri, lunedì 29 giugno 2020, dopo una faticosa battaglia contro un tumore. Nata a Padova il 31 marzo 1955, si è spenta all'età di appena 65 anni: si era laureata in Medicina nel 1979 nell'ateneo della sua città, per poi specializzarsi prima in Pediatria nel 1983 e poi in Audiologia nel 1989 all'Università di Verona. Era iscritta all'Abo di Venezia dall'anno successivo alla sua laurea e in quello stesso anno aveva aperto il suo ambulatorio pediatrico a Meolo, dove aveva scelto di vivere.

Messaggi affettuosi sul suo profilo Facebook in cui colleghi e pazienti la ricordano "per ciò che ha insegnato", per la sua "integrità, generosità, umanità, competenza", per "l' esempio di chi non si piega ai compromessi e tiene la testa alta". La definiscono una "grande donna, invincibile guerriera". 

La dottoressa Ricci lascia i figli Giulia e Lorenzo: a loro e a tutta la sua famiglia le più sincere condoglianze del presidente Giovanni Leoni e di tutto l'OMCeO Venezia. Sarà possibile dare un saluto alla dottoressa mercoledì 1 luglio dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00 presso l’obitorio dell’Ospedale di S. Donà di Piave.

Il ricordo de Il Gazzettino di Venezia.

Allegati: 
AllegatoDimensione
PDF icon LuttoRicci.pdf273.98 KB
Segreteria OMCeO Ve
Categoria News: 
Dalla Rete
Pagina visitata 1032 volte