Pazienti Covid al 118? La rabbia dei medici di famiglia. Esposti in vista

Non ci stanno ad essere additati come chi ingolfa i pronto soccorso, inviando pazienti senza alcun approfondimento clinico. Insorgono i medici di famiglia dopo la lettera inviata lo scorso 13 novembre da Paolo Rosi, coordinatore del Comitato di crisi emergenza coronavirus, ai vertici sanitari dando disposizioni per schedare i medici di medicina generale che inviano i loro pazienti al pronto soccorso senza averli prima valutati. Mentre la Federazione regionale degli Ordini valuta iniziative nelle sede preposte per tutelare la professionalità dei colleghi, la stampa di oggi, lunedì 16 novembre 2020, registra le reazioni indignate della categoria:

​In allegato il pdf delgli articoli de:

  • Il Gazzettino
  • La Nuova Venezia
  • Il Giornale di Vicenza
  • La Repubblica
Segreteria OMCeO Ve
Categoria News: 
Dalla Rete
Pagina visitata 210 volte