Più posti a medicina, Leoni sul Corriere del Veneto: «Scelta incomprensibile»

Sono 1.231 in più i nuovi posti a disposizione a Medicina per il prossimo anno accademico, di cui 119 in Veneto che raggiunge così quota 639 tra gli atenei di Padova, Verona e il nuovo corso a Treviso. Una decisione, quella del Ministero dell'Istruzione, che il presidente dell'OMCeO Venezia e vice FNOMCeO Giovanni Leoni non esita a definire "incomprensiibile" e contro cui la Federazione Nazionale ha già annunciato presenterà ricorso. «Si aumentano i posti al corso di laurea - spiega Leoni in un'intervista pubblicata ieri, giovedì 25 giugno 2020, sul Corriere del Veneto - ma non gli ingressi alle Scuole di Specializzazione. L'imbuto formativo si stringerà ancora di più». Grazie a Michela Nicolussi Moro per l'attenzione ai problemi della categoria.

E per approfondimenti questo articolo del Presidente Fnomceo Filippo Anelli 

La FNOMCeO pronta a ricorso contro aumento posti a Medicina: “Non ci sono le condizioni. Profondamente ingiusto illudere i giovani, insensato allargare l’imbuto formativo

questo il link diretto - se non parte automaticamente copia ed incolla sulla stringa del browser 

https://portale.fnomceo.it/la-fnomceo-pronta-a-ricorso-contro-aumento-posti-a-medicina-non-ci-sono-le-condizioni-profondamente-ingiusto-illudere-i-giovani-insensato-allargare-limbuto-formativo/

In allegato il pdf dell'articolo.

Allegati: 
AllegatoDimensione
PDF icon Specializzazione_CorVeneto25.06.2020.pdf267.01 KB
Segreteria OMCeO Ve
Categoria News: 
Dalla Rete
Pagina visitata 637 volte