Visite da riprogrammare, Scassola: «Medici di famiglia pronti e disponibili»

La fase 2 dell'emergenza sanitaria legata al contagio del Covid-19 ha portato anche un ritorno alla quasi normalità per le strutture ospedaliere. Tra i nodi che restano da sciogliere quello dei prelievi del sangue, che ora andranno gestiti su prenotazione, e delle visite saltate durante il lokdown, da riprogrammare. Ne parla oggi, mercoledì 6 maggio 2020, sul Corriere del Veneto Maurizio Scassola, vicepresidente di OMCeO Venezia e medico di famiglia in pensione da qualche mese, che sottolinea come i colleghi siano pronti a fare la loro parte.

In allegato i pdf degli articoli.

Allegati: 
AllegatoDimensione
PDF icon PrelieviScassola_CorVeneto06.05.2020.pdf287.22 KB
Segreteria OMCeO Ve
Categoria News: 
Dalla Rete
Pagina visitata 418 volte