Prescrizioni da medici sospesi? Leoni: «Migliorare i controlli anche se difficile»

Prescrizioni di farmaci inviate a distanza, anche da altre città, da parte di medici spesso dichiaratamente no vax e sospesi dall'esercizio della professione. È solo l'ultimo dei fenomeni registrato anche nelle farmacie veneziane. Netta la presa di posizione del presidente dell'OMCeO veneziano e vice nazionale Giovanni Leoni, che oggi, mercoledì 22 dicembre 2021, dichiara ad Alvise Sperandio sul Gazzettino: «Vanno migliorati i controlli che, però, sono difficili se si tratta di colleghi di altre città. Bisognerebbe poter incrociare le anagrafiche». I medici sospesi che continuano a lavorare, comunque, sono responsabili di esercizio abusivo della professione.

In allegato il pdf dell'articolo.

Allegati: 
AllegatoDimensione
PDF icon MediciSospesiLeoni_Gazzettino22.12.2021.pdf609.97 KB
Segreteria OMCeO Ve
Categoria News: 
Dalla Rete
Pagina visitata 966 volte