Ci ha lasciato la Dott.ssa Vincenzina Donato, Anestesista all'Ospedale Civile di Venezia

"Sono Viky". Così rispondeva al telefono del medico anestesista per urgenze. Sentivi sempre una voce amica ed entusiasta, da persona positiva.

E quello é un numero per problemi importanti, a volte per condividere delle situazioni critiche, qualche volta una necessità drammatica immediata.

Quando muore una giovane collega con cui hai lavorato per anni è già dura, se poi si riflette sul fatto che ha continuato a lottare per la sua vita per dieci anni, perfettamente consapevole delle sue condizioni, i relativi sentimenti restano confinati nella sensibiltà individuale.

Ho letto che quando si ammalano, in particolare di tumore, i medici soffrono il doppio. È possibile, ma credo che sia anche diffuso il fatto che la professione assuma ancora più importanza perché quando vesti il camice ti dimentichi delle tue condizioni per concentrarti su quelle degli altri ed è una terapia molto efficace, poi probabilmente in cuor tuo speri che a te vada diversamente da quelli che hai visto morire, e questo è molto umano e comune a tutti i malati, ma alla fine non è così.

Quindici anni fa abbiamo vissuto nel reparto di Chirurgia dove lavoro una situazione analoga, per cui posso affermare che i medici anche verso la fine trovano nella cura degli altri la cura per se stessi, almeno per quanto riguarda lo spirito, in particolare in condizioni estreme, finché riescono a resistere.

Magari non per tutti è così, ma questo è stato il caso della Dott.ssa Vincenzina Donato. Riposi in pace.

Se n'è andata giovanissima, ad appena 40 anni: era nata a Lamezia Terme il 15 gennaio 1981. Si era laureata all'Università La Sapienza di Roma nel 2006 e nello stesso ateneo, 5 anni dopo, si era specializzata in Anestesia e rianimazione. Era iscritta fin dal 2007 all'OMCeO della sua città, quello di Catanzaro.

A nome del Consiglio di OMCeO Venezia vivissime condoglianze alla famiglia, ai colleghi del suo reparto, ai colleghi del suo Ordine e a tutte le persone che soffriranno della sua mancanza.

Il Presidente OMCeO Venezia

Dott. Giovanni Leoni  

In allegato la rassegna stampa del Gazzettino, La Nuova Venezia e Il Corriere del Veneto

Allegati: 
Amministratore
Categoria News: 
Notizie medici
Pagina visitata 2786 volte