Leoni: Covid 2019 - Non molliamo sulle regole e, senza isterismi, ricordiamole a chi non le rispetta.

Questo virus è proprio strano. Si adatta e resiste. Viene fatto uscire dalla porta con il lockdown e rientra dalla finestra con le importazioni dai paesi stranieri. Del resto è un virus mutante, non  dobbiamo dimenticarlo e fa notizia anche in questo periodo estivo quando tutti vorrebbero riferire solo al passato questo pessimo periodo e concentrarsi sulla ripartenza .

Il Presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli ci incoraggia e classifica  l’Italia come la migliore nazione  in Europa quanto al Covid ed è assolutamente vero in quanto alcuni focolai ed alcuni casi di importazione non possono inficiare dei risultati ottenuti pagando un prezzo altissimo quanto a ricadute economiche.
Se pensiamo che in un recente passato all’inizio di quella che sarebbe poi stata definita Pandemia siamo stati definiti “gli Untori dell’Europa”  qualche passo avanti è stato fatto.
allegato 1

L’intuizione del Prof. Crisanti è stata celebrata nella pubblicazione sulla rivista Nature dello studio di Vò Euganeo allegati 2, 3, 4.
Lo studio ha dimostrato che il 43% delle persone positive al tampone era asintomatico .  Questo  ci dice che se abbiamo  un  certo numero di  persone sintomatiche  che troviamo  positive  in un  determinato  momento,  ce  ne  dobbiamo   aspettare  altrettante  asintomatiche,   più difficili da individuare  e isolare. La carica virale è comparabile nei due gruppi ed è  quindi evidente  come anche  gli asintomatici  possano contribuire alle catene di trasmissione. La sorveglianza sanitaria a tutti i livelli c’è ma non basta -  Anche le conoscenze scientifiche sulla fisiopatologia della malattia sono decisamente migliorate ma  se sono disponibili nuove terapie non c’è ancora il  vaccino che necessita di fasi ben determinate per la sua approvazione e distribuzione .

Ed ecco la nostra Europa, in questa settimana di Pandemia con l’elaborazione grafica del dati della Johns Hopkins University elaborati dal collega Guido Sattin che ringrazio per la collaborazione
“ Il basso livello di contagi nel nostro paese che oramai si mantiene da alcune settimane nonostante insorgano diversi focolai. Ma quanto durerà? I Balcani ma anche ad est la Bulgaria, la Serbia e l'Ucraina sono un centro di sviluppo della pandemia che in Montenegro raggiunge la crescita del 78% in una settimana. La Russia con i suoi 44.000 nuovi casi nella settimana ed una crescita del 6,2% rappresenta quasi la metà dei nuovi casi in Europa. Ma il Lussemburgo, centro politico dell'Unione Europea, cresce al 13,2% come la Macedonia del Nord.
Austria e Slovacchia si sono aggiunte al Portogallo come paesi da tenere particolarmente in osservazione (crescita superiore al 4%). In alcune zone della Spagna i focolai si stanno trasformando in epidemia comunitarie, ma anche la Svizzera presenta alcuni segnali in tal senso.” https://www.linkedin.com/posts/guido-sattin-85b50ab6_ecco-la-nostra-europa-in-questa-settimana-activity-6690499424747061248-bp7m

Sattin conclude sulla necessità di uno stretto coordinamento sanitario almeno in Europa  che deve affrontare insieme la pandemia  prima dell'arrivo dell’autunno e sono totalmente d’accordo con lui ma se si litiga anche solo nel Veneto sui vari aspetti della questione è ben comprensibile la preoccupazione di tutti alla lettura quotidiana del giornali con i dati aggiornati.

Alla fine è assolutamente necessario il rispetto delle regole ben note su uso delle mascherine e distanziamento sociale seguendo le relative indicazioni regionali e nazionali.
Ognuno deve fare la sua parte e quindi adesso che siamo ancora in una fase di relativa tranquillità è assolutamente necessario che medici ed operatori sanitari diano il buon esempio e ricordino a pazienti e familiari che la partita è ancora in gioco , stiamo vincendo ma dobbiamo tutti rispettare le regole .

Sulla sottovalutazione del Covid ai massimi livelli,  porto come esempio il Presidente USA Donald Trump che  è possibile che perda le elezioni  fra pochi mesi - L’ex vice-presidente e candidato di punta dei democratici Joe Biden allo stato avrebbe il 52% delle preferenze contro il 37% del presidente uscente. Ed a pesare è soprattutto la gestione dell'emergenza coronavirus. In termini di salute gli ultimi dati sui contagi da Coronavirus in Italia registrano 219 nuovi casi e 3 morti ma secondo l’Oms, nelle ultime 24 ore è stato raggiunto un nuovo record di contagi a livello globale: ben 259.848, che portano il totale a 14.288.898 (negli Usa più di 60mila nuove infezioni). https://www.fanpage.it/live/coronavirus-ultime-notizie-19-luglio  


Anche il Ministro Speranza è preoccupato e posta su Facebook  : Oltre 250 mila casi Covid in 24 ore. È il nuovo record di contagi a livello mondiale in un solo giorno. Questo ci dice che siamo nel pieno della battaglia. È fondamentale continuare a tenere comportamenti corretti: uso della mascherina, distanziamento di almeno un metro e lavaggio frequente delle mani.
Concludo questa breve sintesi consigliando a tutti di non mollare sulle regole e, senza isterismi , ricordarle con garbo a chi non le rispetta. La mappa dei contagi attuale rappresenta  l’Italia in Europa come una zona favorevole , contribuiamo a mantenerla tale. Per gli irriducibili le sanzioni previste  anche gravi sono dovute nell’interesse della salute di tutta una comunità .

Il Presidente OMCeO Venezia

Dott. Giovanni Leoni

 

Allegati: 
Amministratore
Categoria News: 
Notizie medici
Pagina visitata 871 volte