Leoni: Tavolo di confronto su Covid & Influenza - Tamponi & Vaccini

Leoni:  Tavolo di Confronto su Covid & Influenza - Tamponi & Vaccini - Coordinamento indispensabile fra Regione - Comuni - Scuole - AULSS - Medicina e Pediatria del territorio.

Questa estate sta finendo troppo presto e non è andata secondo le aspettative. Il Covid ha resistito al caldo, questo era ampiamente prevedibile anche se qualcuno ha sperato in un un futuro diverso.

Molti giovani , ma non tutti, hanno ignorato le regole di base seguendo anche dei cattivi esempi mediatici ed i risultati si sono visti con una impennata del contagi e un abbassamento dell’età media del pazienti.

Tutto questo ad agosto prima dell’apertura dell scuole e quasi all’inizo della campagna vaccinale anti-influenzale autunnale stagionale per la quale si auspica una adesione massiccia cone sottolineato nell’appello del Presidente FNOMCeO Filippo Anelli al Tg 5 ieri sera.

Ma chi deve supportare questo carico aggiuntivo di prestazioni ?

Lo spiega bene Maurizio Scassola con la sua esperienza di medico del territorio che sottolinea come le normali procedure vaccinali con le nuove normative anti covid occuperanno un tempo estremamente dilatato e con spazi insufficienti , articolo che troverete al seguente link  https://www.ordinemedicivenezia.it/news/scassola-negli-ambulatori-tempi-dilatati-e-spazi-insufficienti

Oggi  in contemporanea Giorgio Palù , virologo di fama internazionale, richiama la necessità di un ritorno dei medici nelle scuole, una medicina scolastica, aggiornata al 2020 aggiungo io, con problematiche nuove di una importanza vitale per i nostri bambini e ragazzi che necessita di una sintesi fra addetti al settore sotto varie angolazioni, per dare risposte condivise in tempi rapidi a situazioni nuove che si protrarranno per un tempo imprevedibile al momento.

Articolo a questo link  https://www.ordinemedicivenezia.it/news/notizie-medici/pal%C3%B9-riportiamo-i-medici-nelle-scuole

Dovrebbero essere a disposizione i nuovi infermieri di famiglia, di recente istituzione a livello nazionale, da dedicare al territorio.

Tutte queste realtà unite  all’esperienza della pediatria del territorio non può lavorare senza un adeguato coordinamento , senza un tavolo di confronto per la regia di necessità e problemi pratici che vanno dai tamponi per i professori alle vaccinazioni anti-influenzali che sono gratuite lo ricordo dai 60 anni in su.

Professionisti della salute, semplici cittadini quest’anno devono collaborare e vaccinarsi come mai in passato per diminuire i problemi dei medici nelle diagnosi di casi dubbi di covid in presenza di febbre e tosse , sintomi estremamente generici, ed i relativi accessi in ospedale.

Quindi auspico nuovi spazi sanitari, infermieri a supporto della medicina e pediatria del territorio per lo svolgimento di pratiche diffuse come tamponi e vaccinazioni come si fa già in collaborazione in ospedale tramite i servizi di prevenzione.

Anche l’Ordine è a disposizione naturalmente ma appare necessario che i rappresentanti delle varie categorie coinvolte, non ultimi i rappresentati della Scuola si siedano ad un tavolo comune ed anche velocemente per un confronto su necessità e possibilità di ognuno.

Genitori, bambini, ragazzi e semplici cittadini aspettano con fiducia.

Cari saluti a tutti       Giovanni Leoni

Amministratore
Categoria News: 
Notizie medici
Pagina visitata 411 volte