Servizio, informazione, confronto: una nuova fase per la comunicazione dell'Ordine

Questo articolo sarà contenuto nel Notiziario OMCeO 2021 di prossima pubblicazione.

Non credo di affermare nulla di nuovo quando sottolineo l’importanza della comunicazione, in ogni nostra attività e in particolare in medicina: l’attuale pandemia ne è un banale e clamoroso esempio. Tutto e il contrario di tutto è stato detto e poi contraddetto, e in questa babele comunicativa è ogni giorno più evidente come non sia così semplice affermare il valore delle evidenze scientifiche.

Da anni il nostro Ordine ha investito tempo e risorse sulla comunicazione, vuoi rivolta ai propri iscritti, vuoi alla popolazione se e quando necessario, sempre a supporto dei valori della scienza e della professione. I risultati sono stati eccellenti per contenuti e visibilità: pensiamo però che il meglio non sia nemico del bene. E quindi contiamo di migliorare ancora.

La notizia più rilevante è la prossima attivazione del nuovo sito dell’Ordine di Venezia: i tempi mutano rapidamente e noi dobbiamo dotarci di strumenti fruibili ed efficaci, quindi ecco un sito aggiornato e, si spera, più funzionale.
In prima battuta avevamo a soddisfare requisiti di accessibilità e trasparenza amministrativa: l’ Ordine è un ente sussidiario dello Stato e come tale è soggetto a normative e vincoli tipici della pubblica amministrazione. Sono richiesti facile accesso ai contenuti da parte di tutti e con differenti strumenti (PC, smartphone, ecc.), così come devono essere rispettate le norme sulla trasparenza (e il vecchio sito “arrancava” in tal senso).
Al contempo si è tenuta in conto l’esigenza di disporre di uno strumento “amichevole” e completo per fornire all’utente tutti quei servizi (certificati, informazioni, pagamenti, e via discorrendo) che oggi non possono non essere disponibili da remoto, e ancor di più in era Covid-19, che in qualche modo ha sdoganato l’interconnettività.

Poi però si è pensato di cogliere un’occasione: sarebbe stato sciocco avere una macchina nuova e usarla solo per andare a fare la spesa! Noi vogliamo usarla per fare bei viaggi, che, parlando di comunicazione, vuole dire tentare di sviluppare argomenti e pensieri emergenti o attuali per il lavoro del medico, e non solo.
Ci piace immaginare il sito come un contenitore da riempire con riflessioni su temi importanti e trasversali alle molte sfaccettature della nostra professione. Pensiamo ad esempio a tematiche “pesanti” come la difesa dell’ambiente – e come ciascuno di noi di per sè e tutti noi come categoria possiamo e dobbiamo fare in questa direzione – o come l’appropriatezza prescrittiva (classico esempio di come il confronto non possa che attribuire valore aggiunto al nostro lavoro). Ma anche temi collegati al disagio, e, al contrario, al possibile benessere dei medici o altro ancora.

Vorremmo che il sito potesse raccogliere questi contenuti e fungere da stimolo e possibile cinghia di trasmissione per iniziative ed attività dedicate; ci piacerebbe venisse visitato non solo per motivi “di servizio” ma anche per curiosità e informazione. Informazione, tra l’altro, che verrà ovviamente mantenuta e, se possibile, potenziata, nell’ottica – tempi duri, ahi noi... – della tutela del lavoro del medico e dell’importanza del nostro Sistema Sanitario.
Non solo sito, però: saremo sempre attenti a cercare di utilizzare percorsi di comunicazione vari ed eventuali con l’obiettivo di utilizzare modalità di relazione differenti (social media, newsletter, mail dedicate, ecc.), tenendo in conto il tipo di notizie e, magari, l’utenza di riferimento (noi anziani siamo più basici, per dire...).
Quindi, in sintesi: servizio, informazione, confronto. Ecco le parole chiave del nostro impegno attuale e futuro, con la speranza di un sempre maggiore coinvolgimento di medici ed odontoiatri alle attività dell’Ordine.

Francesco Bortoluzzi, Responsabile Commissione Comunicazione OMCeO Venezia

Segreteria OMCeO Ve
Categoria News: 
Notizie medici
Pagina visitata 163 volte