Obbligo Assicurativo: il punto della Fnomceo

Dal 15 agosto è scattato l'obbligo assicurativo per i medici. 

Nell’ articolo del dott. Luigi Conte, che si riporta di seguito, il punto della FNOMCeO su un problema ancora aperto.

"Dal 15 agosto 2014 tutti i professionisti dell’area sanitaria devono essere assicurati per quanto riguarda la responsabilità civile nell’esercizio della propria attività libero professionale, in applicazione della legge n° 189 dell’8 novembre 2012 e dell’articolo 3 del decreto-legge 13 agosto 2011, n° 138, convertito , con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011 , n° 148.
È quindi rimasta inascoltata la richiesta di proroga della entrata in vigore di tale obbligo avanzata al Ministro della Salute dalla FNOMCeO e dalla FOFI.
La legge di conversione del decreto legge 90, approvata recentemente, ha escluso i soli dirigenti medici e sanitari dipendenti del SSN in rapporto esclusivo dall’obbligo che è posto in capo al datore di lavoro.
Per questa categoria rimane da valutare la possibilità di stipulare una polizza a proprie spese contro la rivalsa della amministrazione, in caso di condanna per colpa grave o danno erariale.
In sintesi , l’obbligo assicurativo per la responsabilità civile resta attivo ed interessa:
- I medici ed i dirigenti sanitari dipendenti per la attività extramoenia
- I medici libero professionisti
- I medici pensionati che continuano la attività professionale
- I giovani medici privi di un rapporto di lavoro o con contratti atipici
- I medici convenzionati
Per la FNOMCeO appare paradossale che si sia dato corso all’obbligo assicurativo senza avere contestualmente adottato le norme regolamentari, previste dalle stesse leggi, per quanto attiene i requisiti minimi ed uniformi  dei contratti assicurativi e l’istituzione di un apposito Fondo (con decreto che doveva essere emanato entro il 30/6/2013) al fine di garantire un’idonea copertura assicurativa agli esercenti le professioni sanitarie che ne facciano espressa ricerca.
Sarà portato in discussione al prossimo Comitato Centrale della FNOMCeO del 29 agosto la richiesta da formulare al Ministro della Salute di proroga dell’obbligo assicurativo fino a quando non sia approvato il DPCM sui requisiti minimi delle polizze assicurative e non sia effettivamente operativo il fondo di garanzia per l’idonea copertura assicurativa agli esercenti le professioni sanitarie. Sarebbe opportuno che le ufficiali enunciazioni di principio circa la centralità dei medici nel SSN trovassero fattiva realizzazione in doverose attenzioni verso un esercizio professionale sicuro e sereno."

Il Segretario Fnomceo
dott. Luigi Conte

In allegato la comunicazione del dott. Bianco al Ministro Lorenzin.

Segreteria OMCeO Ve
Pagina visitata 2477 volte